PROTECTION4KIDS E LA LUNA DI VASILIKA

Nasce la nuova partnership con l’associazione “La Luna Di Vasilika”

Protection4kids diventa il ponte tra La Luna di Vasilika e i gruppi di volontari qualificati (medici, psicologi, esperti di diritti umani) che andranno a dare un supporto fondamentale nei campi e nelle strutture che accolgono i rifugiati in Grecia.

Nei dintorni di Atene, infatti, il numero di rifugiati (in particolare siriani, curdi e afgani) supera i 15.000, un solo campo a Corinto ne ospita 900.

Proprio in questa città si trova la base della missione, operativa da maggio 2020.

Tutti i campi sono sotto il controllo del Governo Greco e al loro interno operano grandi Organizzazioni Interazionali che hanno il ruolo di supporto gestionale delle strutture, ma non degli aspetti quotidiani dei rifugiati.

Gli arrivi dalle isole, dalle frontiere e da altri campi sono sempre più frequenti, e il numero di volontari riesce a sostenere i bisogni dei migranti solo grazie ad uno sforzo immane.

La rete di collaborazioni tra Protection4kids e la Luna di Vasilika nasce per ovviare a questa mancanza di assistenza, per fornire sempre più supporto ai volontari e al coordinatore che già operano per 10 ore, 7 giorni su 7, nel tenere puliti ed ordinati gli ambienti, nel fornire cibo, vestiti ed assistenza medica di base.

La luna di Vasilika

Nata nell’autunno 2016 in seguito ad una esperienza di volontariato nei campi attorno Salonicco, ha continuato ad agire in Grecia sebbene molte delle associazioni con cui ha collaborato abbiano smesso di operare in queste zone.

“Tornate a casa, rimanere indifferenti non è possibile. Vogliamo continuare ad essere al fianco di queste persone, scappate dal proprio paese, dilaniato dalla guerra, e ora costrette a “sopravvivere” nei campi nell’attesa di un futuro migliore.”

In questi anni di attività ha agito nell’area attorno a Salonicco nei campi governativi di Salonicco e Derveni (chiusi nel 2017 e nel 2018), in quello di Diavata e, nei momenti di bisogno, è attiva anche a Serres, Alexandria, Vaiochori, Volvi, Polykastro, Giannista e molti altri.

Vogliono essere presenti fisicamente, sia con beni di prima necessità sia con assistenza medica. Forniscono inoltre formazione ai rifugiati con lezioni di inglese, racconti su usi e costumi Europei, attività creative ed artistiche per far conservare in loro umanità e speranza ed allontanare depressione e malinconia per rendere una società, un mondo e un futuro migliore.

Nel corso degli anni, molti volontari si sono uniti a loro, alcuni cambiando addirittura drasticamente le loro vite.

“Siamo tante piccole gocce che si impegnano per scavare la pietra dell’indifferenza e dell’emarginazione.” Così affermano i volontari della Luna di Vasilika.

I VOLONTARI

Annachiara Sarto
Direttrice di Protection4kids

Annalisa Rossato
Medico di Medicina Generale specializzata in Neurologia

Andrea Rossato
Medico di Medicina Generale

Beatrice Moro
Laureanda Magistrale in Psicologia

Alice Francescon
Social Media Manager di Protection4kids

GLI OBIETTIVI

LA MISSIONE DI PROTECTION4KIDS

Protection4kids inizia questa collaborazione inviando 5 volontari nel campo profughi di Corinto, in Grecia.

I volontari saranno accompagnati e seguiti in tutta la durata della missione da Annachiara Sarto, Direttrice di Protection4kids, la quale è stata e sarà in prima linea in ogni progetto di aiuto umanitario della nostra organizzazione.

Il gruppo di volontari sarà formato e preparato per affrontare questa missione tramite un corso gratuito erogato da Protection4kids.

La formazione (un incontro una volta ogni 10 giorni durante tutto il periodo precedente alla missione) è caratterizzata da lezioni e riunioni che forniranno un kit per affrontare ogni problema o pericolo che si può incontrare nei campi, da quelli sanitari alle conseguenze psicologiche che un’esperienza così forte provoca nelle persone non preparate.

SENSIBILIZZAZIONE INTERNAZIONALE

Le due organizzazioni si impegnano a sensibilizzare e informare la pubblica opinione riguardo i problemi legati alle strutture presenti in Grecia e al dramma che affrontano i rifugiati.

Le esperienze e le testimonianze dei volontari saranno raccolte e rese fruibili nel nostro blog. Vogliamo rendere visibile la storia di molte persone e bambini che stanno affrontando una separazione interna alla loro famiglia.

Storicamente i giovani e i padri sono i primi a partire per evitare la coscrizione militare ma, durante periodi di guerra lunghi, un gran numero di madri e figlie decidono di scappare da sole. Nella situazione che sta affrontando la Grecia, il numero impressionante di casi da analizzare rende impossibile la riunione dei coniugi e dei figli.

Vogliamo raccontare tutte queste storie, riunire i bambini alle loro famiglie, le madri ai loro figli.

COLLABORAZIONE COSTANTE

L’invio di gruppi di volontari sarà costante e caratterizzato da periodi di formazione seguiti dall’intervento reale nei campi.

Vogliamo creare un meccanismo che fornisca un aiuto reale, un supporto fisico nelle strutture.

La presenza di medici evita che problemi sanitari facilmente curabili possano trasformarsi in un rischio reale per la vita di queste persone.

I volontari sono fondamentali per la distribuzione di beni di prima necessità, per la pulizia degli ambienti e per assistere i rifugiati, per un ascolto ed una parola di conforto.

Persone preparate possono dare un obbiettivo ai rifugiati, insegnando loro una lingua come l’inglese, aiutando loro ad imparare un lavoro, fornendo loro i mezzi che potranno aiutarli in futuro, quando, se tutto questo finirà, dovranno ricostruirsi una vita.

×

Benvenuto!

Scrivi a uno dei nostri team member o invia una mail all'indirizzo info@protection4kids.com

×