Education4Kids

EDUCATION4KIDS è uno dei progetti più significativi ed emblematici del nostro impegno, della nostra dedizione e della nostra passione.

Riteniamo da sempre che le scuole siano il luogo in cui si diventa consapevoli, si matura spirito critico e, soprattutto, si acquisti conoscenza.

Questi “crimini dell’umanità”, per sottolineare le parole di Annachiara, fondatrice di Protection4Kids, vengono ritenuti una piaga dei soli pesi del terzo mondo. Non è così!

Certamente nei paesi più poveri ed emarginati questi fenomeni si esprimono in tutta la loro crudeltà, apertamente, senza che nessuno faccia alcunché. E questo, è il motivo per cui, attraverso la collaborazione con l’organizzazione Chhori e attraverso il progetto Colombia, agiamo anche in loco.

Tuttavia, ritenere che il palco di queste oscenità siano solo i Pesi più poveri è un errore che va evitato.

Come più volte spiegato, questi crimini sono presenti anche in Occidente, purtroppo, talvolta, protagonista di un perverso turismo sessuale, sia reale, recandosi negli stessi Dance Club che hanno acceso il dovere morale di Annachiara ad agire, sia digitale, comprando materiali pedopornografici in cui, purtroppo, i protagonisti sono i bambini.

Da dove cominciare allora ad educare ed accendere le coscienze se non dalle scuole?

I nostri volontari, con l’aiuto di validi professionisti, hanno intenzione di avvicinare i giovani e le strutture istituzionali adibite all’educazione verso queste crude realtà.

Non per spaventare ma perchè pensiamo che solo da una forte emozione, sia anche di disgusto di fronte a queste oscenità, possa accendersi nei professori, ma soprattutto negli studenti, il dovere morale di agire, sia anche con una piccola condivisione.

Attraverso gli incontri nelle scuole possiamo portare il nostro messaggio al maggior numero di ragazzi possibili.

Far comprendere loro che anche l’ingenua condivisione di una foto compromettente al fidanzato possa compromettere irrimediabilmente il loro futuro, e divenire oggetto di scambio tra ignobili criminali, è fondamentale per contrastare questi mali.

GLI OBIETTIVI

INVITARE I RAGAZZI A DIVENIRE VOLONTARI DI PROTECTION4KIDS.

Noi di Protection4Kids pensiamo di essere dei guerrieri della luce perchè crediamo fortemente nella nostra causa e, questa perseveranza nel credere, ci porta a realizzare mattone dopo mattone la nostra missione.

Le nostre azioni muovono all’insegna del solidarismo e dell’aggregazione sociale, valori costituzionalmente tutelati, che sentiamo di dover perseguire per realizzare, anche in piccola parte, la nobile visione dei nostri padri costituenti.

Inviteremo dunque i ragazzi e tutti coloro che vogliono prendere parte questa nobile causa ad aderire e diventare membro del nostro gruppo di volontari.

Ogni anno ci impegnamo nella realizzazione di progetti umanitari coinvolgendo ragazzi e offrendo la possibilità di impegnarsi per un futuro migliore.

Si potrà vivere così un’esperienza di vita fondamentale, aiutando quanti sono stati vittime della pedopornografia e del traffico di minori.

COMPIERE UN OPERA DI SENSIBILIZZAZIONE PUBBLICA PARTENDO DALLE SCUOLE.

L’obiettivo primario del progetto EDUCATION4KIDS è di informare gli studenti sul fenomeno degli abusi sui minori, evidenziando l’urgenza di combattere un reato, purtroppo, in continua espansione. Circa 40 milioni di adolescenti e bambini sono vittime dei trafficanti e basta questo dato per comprendere quanto sia importante agire il prima possibile, affinché si possano contrastare questi numeri così allarmanti.

FAR CONOSCERE IL SERVIZIO DI SEGNALAZIONE DI PROTECTION4KIDS

Abbiamo un team di esperti informatici pronti a segnalare utenti sospetti del Web alle autorità giudiziarie. E’ possibile, infatti, segnalare messaggi sospetti o eventuali situazioni di pericolo direttamente sul nostro sito, attraverso il nostro servizio Segnalazione, uno valido strumento per proteggere i giovani dai trafficanti e dai contenuti illeciti di internet.

PROMUOVERE UN UTILIZZO CONSAPEVOLE E RESPONSABILE DEI SOCIAL NETWORK.

Noi di Protection4Kids siamo convinti che questa piaga sociale appartenga a tutti quei fenomeni che possono essere combattuti secondo due linee guida: partendo dal basso “sporcandosi le mani”, come ha fatto la nostra Direttrice, e attraverso la conoscenza, unica arma contro l’ignoranza diffusa introno a questi temi.

La conoscenza non può che partire dalle scuole e sinergicamente anche dalle famiglie. Da un lato le famiglie devono essere consapevoli dello strumento che danno in mano ai propri figli, magari neanche adolescenti, dall’altro i ragazzi devono sviluppare quella che dagli esperti viene chiamata “coscienza collettiva dei social network”, intesa come quella consapevolezza che “agire nel digitale” comporta conseguenze giuridiche e di disvalore sociale tanto quanto agire nella vita reale.

Education4Kids

LA NOSTRA PROPOSTA FORMATIVA .

Con EDUCATION4KIDS, la nostra organizzazione coordina corsi formativi per le scuole secondarie. Ogni incontro, dalla durata di circa due ore, ci consentirà di discutere ampiamente della nostra missione e dell’importanza di contrastare le insidie del Web. Con il supporto di un esperto in sicurezza informatica, si parlerà di pedopornografia, della tratta dei minori, dispensando consigli utili per navigare in sicurezza su internet.Nella prima parte del corso, si discuterà di sexting, pornografia minorile, revenge porn e delle conseguenze penali di chi commette abusi su bambini e adolescenti, producendo o diffondendo materiale illecito (video o immagini con soggetti minorenni).In un secondo momento, il nostro esperto si soffermerà sull’analisi delle tecniche di adescamento online, del commercio di materiale pedopornografico nel Deep Web, degli strumenti informatici di riconoscimento automatizzato già attivi e dei possibili metodi d’indagine offerti dalle moderne tecnologie. Seguirà, infine, un momento di confronto con i ragazzi, in cui verrà dato spazio alle domande e ai dubbi dei partecipanti.

LE TAPPE DEL PROGETTO SARANNO SVOLTE PRESSO ALCUNI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PRESENTI NELLE SEGUENTI CITTÀ:
Treviso, Trento, Verona, Milano, Torino, Genova, Parma, Bologna, Firenze, Perugia, Roma, Pescara, Napoli, Bari, Catania, Cagliari.

Svolgimento di ciascuna tappa:

Primo incontro: 8.30 – 10.30;

Secondo incontro 11.00 – 13.00;

Incontro pomeridiano (14.30 – 15.30) con dirigenti scolastici, referenti scolastici e rappresentanti genitori.