Statuto

Gli obiettivi della fondazione sono:

– utilizzando tecnologie informatiche applicate alla rete internet e in collaborazione con i più importanti rappresentanti della Polizia Internazionale, intende svolgere attività di ricerca, anche scientifica per combattere e contrastare i crimini internazionali che hanno come vittime principalmente bambini e adolescenti, come la pedo-pornografia e la tratta di minori per sfruttamento sessuale o per il commercio di organi; questi sono crimini che proprio attraverso l’utilizzo del web si espandono velocemente sia nella fase di adescamento delle vittime che nella successiva” vendita e sfruttamento ” delle vittime stesse;

– aiutare e assistere i minori vittima di tratta e di pedo-pornografia on-line, dando loro supporto organizzativo, psicologico e di istruzione e l’opportunità di realizzare una propria vita dignitosa e libera, anche in collaborazioni con altre Organizzazioni della Società Civile che operano negli stessi ambiti e con i medesimi scopi sociali;

– informare, sensibilizzare e consapevolizzare l’opinione pubblica internazionale sull’esistenza, a livello internazionale, di più reti criminali che sfruttano i minori per scopi pedo-pornografici, sfruttamento sessuale e l’espianto di organi, favorendo quindi da parte dei cittadini pensieri e sentimenti di allerta, protezione, solidarietà e aiuto materiale ed economico verso le vittime minorenni e verso la Fondazione stessa per implementare ed organizzare indagini in collaborazione con le polizie internazionali, per sviluppare e consentire l’utilizzo di applicazioni e strumenti informatici sempre più tecnologici;

La fondazione può svolgere attività diverse, secondarie e strumentali rispetto alle attività di interesse generale, secondo i criteri e limiti previsti dalla normativa vigente, anche mediante l’utilizzo di risorse volontarie e gratuite. L’organo deputato all’individuazione delle attività diverse che la fondazione potrà svolgere è il Consiglio Direttivo.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo, La Fondazione potrà svolgere attività secondarie e strumentali quali la realizzazione e la vendita di applicazioni, software, e-book e libri, manuali vari, costruire e gestire banche dati sia pubbliche che private.

La Fondazione può altresì svolgere attività di raccolta fondi al fine di finanziare le attività di interesse generale, sotto qualsiasi forma, anche in forma organizzata e continuativa e mediante sollecitazione al pubblico o attraverso la cessione o erogazione di beni o servizi di modico valore, impiegando risorse proprie e di terzi, inclusi volontari e dipendenti, nel rispetto dei principi di verità, trasparenza e correttezza nei rapporti con i sostenitori e il pubblico ed in conformità al disposto legislativo.